DURATA

2-3 ore

LOCATION

Toscana, Carrara

ETÀ

0-99

PERIODO

Gen-Dic

Carrara: non solo cave di marmo


Destinazioni

Sebbene il destino e la fortuna di Carrara siano da sempre legati alle sue cave di marmo – basti solo pensare che lo stesso nome della città deriva dal celtico Kair che vuol dire pietra – la sua “ricchezza” non si esaurisce a questo oro bianco rinomato in tutto il mondo sin da prima degli antichi Romani.

Sebbene il destino e la fortuna di Carrara siano da sempre legati alle sue cave di marmo – basti solo pensare che lo stesso nome della città deriva dal celtico Kair che vuol dire pietra – la sua “ricchezza” non si esaurisce a questo oro bianco rinomato in tutto il mondo sin dall’epoca romana.
Il suo centro storico, infatti, custodisce un patrimonio artistico ed architettonico di ineguagliabile valore. Tutto da scoprire.
Per coloro però che volessero ripercorrere il millenario rapporto tra Carrara e il marmo bianco che porta il suo nome, oltre ad un’escursione alle cave (Inserire link) consigliamo una visita al Museo Civico dove è documentato con maestria e sapienza l’impiego di questo materiale e l’uso che se ne è stato fatto in oltre duemila anni di scavi.
Sicuramente, l’edificio cittadino più importante è il maestoso Duomo di Sant’Andrea: edificato nella sua totalità da marmo di due colori (bianco lunense e nero di Colonnata), è stata edificata nell’XI secolo, anche se facciata e campanile risalgono al XIV secolo.
Altro monumento fondamentale per comprendere la storia della città è poi il Castello Malaspina, anche noto come Palazzo Cybo Malaspina che dal 1806 ospita la famosa Accademia delle Belle Arti.
Come per la città di Massa, con cui condivide la provincia, Carrara è soprattutto rinomata per le sue belle ed eleganti piazze Tra queste c’è Piazza Alberica, la più grande della città e rinomata per la sua pavimentazione con ciottoli squadrati di marmo che formano dieci grandi riquadri decorativi. Segue Piazza del Duomo, famosa non solo per ospitare il Duomo di Sant’Andrea, ma anche per un’epigrafe posta su uno dei bei palazzi cinquecenteschi che vi si affacciano e che ricorda che Michelangelo Buonarroti era solito soggiornare proprio in quell’edificio quando si ricava alle cave di marmo in cerca del blocco perfetto.

La scoperta del centro storico di Carrara è piuttosto breve (2, 3 ore) e comincia con la visita all’Accademia di Belle Arti in Piazza del Duomo e alla Cattedrale di Sant’Andrea. Prosegue poi con l’esplorazione del quartiere medievale dove si trovano ancora antiche botteghe artigianali risalenti al 1300. Quindi percorrendo a piedi l’antica Via Ghibellina, si raggiunge Piazza Alberica.

Recentemente inaugurato – il taglio del nastro c’è stato il 2 giugno del 2018 – il CarMi racconta il rapporto tra la Città di Carrara e Michelangelo, l’artista e sommo maestro che ha reso celebre il suo marmo bianco con la scultura simbolo per eccellenza del Bel Paese, il David. Il complesso museale si articola su tre livelli. Il piano terra è. Partendo dal basso, al piano seminterrato troviamo alcune aule specifiche per la didattica, la caffetteria e delle sale riservate alle produzioni video e cinematografiche incentrate sull’artista. Il piano terra è poi destinato ad accogliere mostre temporanee. Infine, il piano nobile è interamente dedicato a Michelangelo ed ospita un’esposizione permanente con copie in gesso, quasi tutte risalenti ai primi anni del 1800, pannelli e monitor informativi, e copioso materiale multimediale. Tuttavia, non ci sono opere originali del grande scultore

Filtra per
  • È possibile disdire qualunque servizio senza penali, 21 giorni prima della data di prenotazione.
  • Per cancellazioni da 20 a 8 giorni prima della data di prenotazione, è previsto il pagamento di una penale pari al 30% dell’importo complessivo del servizio stesso.
  • Per annullamenti da 7 a 4 giorni prima della data del servizio prenotato, è prevista una penale del 60%.
  • Per annullamenti da 3 a 0 giorni prima della data, è previsto il pagamento per intero (100%) del servizio prenotato.